I diritti e la tutela del malato ‘con fragilità': un seminario a Udine

SONY DSC

Lunedì 30 novembre, dalle ore 14 a Udine, in Sala Ajace, si terrà il seminario intitolato
‘I diritti e la tutela del malato ‘con fragilità’.

Il seminario è aperto a 150 partecipanti e l’iscrizione è gratuita.

La Legge 104/92 detta i principi dell’ordinamento in materia di diritti, integrazione sociale e assistenza della persona con disabilità allo scopo di promuovere l’autonomia della persona, e favorirne l’integrazione sociale e nel mondo del lavoro.
In base al principio di non discriminazione e della promozione delle pari opportunità per lavoratori e lavoratrici diventa, così, indispensabile favorire la diffusione delle esperienze e lo scambio di buone prassi, nonché una specifica attività di informazione e formazione culturale sui problemi connessi a questi temi, al fine di consentire ai soggetti coinvolti nei singoli ambiti e percorsi socio-assistenziali di agire nel modo più appropriato a tutela anche della persona che acquisisca il carattere di “fragilità”, come il malato oncologico, al quale devono essere garantiti non solo i percorsi di assistenza e cura appropriati, ma anche la tutela dei diritti in ambito lavorativo e sociale, a partire dal congedo straordinario, il reintegro nell’attività lavorativa, il percorso di accompagnamento durante la malattia e, nei casi più gravi, di accompagnamento al fine vita.

È fondamentale quindi promuovere la conoscenza non solo della normativa, ma anche degli strumenti pratici disponibili per la sua applicazione, e per l’attuazione delle misure atte a sostenere il malato e la sua famiglia.
Il Convegno aperto ai Cittadini, ai Professionisti della Salute e del mondo del Lavoro è stato quindi organizzato per aiutare i malati ed i caregiver ad orientarsi tra i percorsi della legge e delle normative che tutelano i diritti della persona fragile e, in particolare modo, ammalata di tumore.

Il depliant illustrativo che i relatori del Convegno confezioneranno e distribuiranno a livello regionale sarà uno strumento di facile consultazione oltre che dai malati, dai servizi del territorio e dalle Associazioni. Negli ultimi anni la medicina ha compiuto enormi passi avanti anche nella cura dei tumori. Molti tumori se diagnosticati precocemente sono guaribili; ove la guarigione non può essere perseguita le cure palliative e la terapia del dolore sono livelli essenziali di assistenza per i malati e i loro familiari, proprio perché lo scontro con la malattia cambia comunque la vita delle persone.

Raffaella Palmisciano, Simona Liguori (responsabili del programma formativo ECM).

You may also like...